Haut-provence TRIP

Verdon: “ …ci andrò solo quando sarò in forma!!!” . Fu così che le stagioni passarono e la forma???? Mai vista! Allora quale modo migliore per andarla a cercare sullo strepitoso calcare del verdon?

Alè! Recluto il gyppaz per fine ottobre con cui decidiamo di passare in compagnia dieci lunghissimi giorni in quella zona leggendaria francese stracolma di pareti che qua si sognano. Descrivere a parole quanto è bello il Verdon è inutile, bisogna andarci per ammirarlo in tutto il suo splendore: un vato e ancora selvaggio altopiano spaccato completamente a metà da un enorme canyon dalla bellezza surreale con pareti del più bel calcare mai visto. C’è La Palud, l’unico paesino nel raggio di molti e molti chilometri, dove il tempo sembra scorrere più lentamente e le giornate passano leggere e rilassanti.

Va bè! Non siamo venuti fin qui a guardare il paesaggio e arrugginire in paese.  Siamo venuti a scalare! Per sette giorni quindi abbiam osato avventurarci tra queste incredibili pareti, ma non vi starò ad annoiare raccontandovi la cronaca di ogni giorno passato a tirare tacche, zanche grosse e meno grosse, buchi, buchini, buchetti, canne, imprecazioni, tante imprecazioni, rinvii, corde, a spalmare piedi e tanta tanta nutella, a cadere tante e tante volte, a perdersi per sentieri, ad andar a recuperare gente in parete. A scalare il tiro più bello, ma poi ce ne sarà un altro più bello ancora, e ancora…. A fare il 4b più duro il 6a più duro e l’altro più duro ancora, tom et je ris!

Fatto sta che dopo una settimana anche la nutella ci abbandona: è arrivato il momento di lasciare il verdon e andare nel tempio dell’arrampicata degli anni settanta ed ottanta, Buoux! Dopo che scali la tua prima via a buoux due cose ti saltano alla mente: putain quanto è bella sta falesia, con roccia super compatta con buchetti qua e là che creano delle linee dai movimenti spettacolari e due: “oggi prenderò palate di mazzate!!!”. Gli ultimi tre giorni trascorrono purtroppo troppo in fretta, è ora di fare i bagagli e ritornare alla vita di tutti i giorni in quel di Torino.

Au revoir buoux!

Andre

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...